ALLERGOLOGO A FISIOGEA VENETA !!!


Dott. Valentino Querzoli

Specialista in Immunologia e Allergologia Clinica

Dopo aver prestato servizio presso l' Arcispedale Sant'Anna di Ferrara in qualità di Dirigente Biologo, si è trasferito presso la struttura ospedaliera della ex ULSS 19 di Adria (RO) come Direttore del Dipartimento dei Servizi di Diagnosi e Cura della stessa struttura ospedaliera. Ha fatto parte del Dipartimento Funzionale dell'Emergenza Ospedaliera.

In questo contesto ha diretto in modo continuativo l'Ambulatorio Allergologico.

Attualmente, in qualità di Libero Professionista, esercita l'attività di Specialista Allergologo presso Fisiogea Veneta di Rovigo e Fisiogea di Adria

PRICK TEST consiste nelle seguenti semplici operazioni:

a) Si pongono sulla cute dell’avambraccio gli estratti allergenici, una sola goccia ciascuno (gli estratti allergenici vengono forniti, pronti per l’uso, da varie aziende farmaceutiche specializzate);

b) L’operatore utilizza una piccola lancetta, di metallo o di plastica, che termina con una puntina della lunghezza di circa 1 millimetro e, attraversando la goccia di estratto allergenico, punge la cute (evitare la fuoriuscita di sangue!!), introducendo così una piccolissima quantità di allergene.

c) Dopo 1-2 minuti, la goccia viene rimossa, e dopo 15-20 minuti si procede alla lettura della reazione: in caso di negatività la cute è analoga a quella circostante. In caso di positività nella sede della puntura si osservano:

1) Pomfo (cioè ispessimento cutaneo o edema)

2) Eritema (cioè arrossamento dovuto a dilatazione dei capillari, come conseguenza della liberazione di istamina) dei quali l’operatore trarrà le opportune osservazioni. Nella sede della reazione il paziente accusa di solito anche prurito. Dopo 30-60 minuti le reazioni descritte saranno scomparse, senza lasciare traccia. N.B. I test cutanei sono praticamente indolori, possono provocare solo fastidio al momento della puntura, simile ad una lieve puntura di insetto. Quindi si possono eseguire senza problemi anche nei bambini piccoli (già a 4 anni è possibile eseguire questi test. Se il bimbo collabora).

PATCH TEST Questo test allergometrico cutaneo è utile per svelare il tipo di allergene coinvolto nella dermatite da contatto. Un esempio delle dermatiti da contatto è la Dermatite da Nickel, ovvero da bigiotteria e da altri manufatti contenenti tale composto. Questa malattia è molto diffusa ed è di gran lunga la prima causa di dermatite allergica: in Europa colpisce circa il 20% delle donne e il 4% degli uomini. La dermatite allergica non è mediata da anticorpi ma da un tipo particolare di cellule: i linfociti T. La diagnosi si effettua con il patch test, che consiste nel porre sulla cute, solitamente della schiena, una preparazione cremosa contenente, in percentuale congrua, la sostanza sospetta (nel caso citato il Nickel Solfato) e coprire e fissare il tutto con un cerotto. Durante questo intervallo di tempo il paziente deve cercare di non bagnare il cerotto, non fare lavori impegnativi e evitare esercizi sportivi per il rischio di vanificare la procedura: i cerotti devono rimanere ben tesi alla pelle. Dopo 72 ore circa si rimuove il cerotto e si osserva la cute sottostante: in caso di positività si manifesta un chiaro Eczema (reazione infiammatoria del derma, pruriginosa e con ispessimento cutaneo sottostante) di varia intensità, talora con pustole. NB: Contro questo tipo di allergie l’unico rimedio è evitare il contatto con gli oggetti contenenti la sostanza alla quale si è risultati sensibili.

Scegli la Differenza che fa la DIFFERENZA !!

Scegli

FISIOGEA VENETA

Post Recenti
Archive
Cerca con Tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square